Skip to content

Perchè installare Processwire al posto di Wordpress

Il primo motivo per cui hai installato Processwire sul tuo server, sicuramente è scrivere pagine web.
La scrittura di pagine web è in origine un fatto di CONOSCENZA HTML, e proprio da qui nasce il grande successo di wordpress, che ci permette di editare articoli sul web... senza la benchè minima conoscenza del linguaggio html!
Evviva Wordpress, dunque.
Ma noi abbiamo scelto Processwire.
Lo abbiamo fatto perchè abbiamo capito che l'ignoranza... costa. Essa non è gratuita, ma implica un sacrificio.
Wordpress infatti ci permette di editare in 5 secondi un testo che verrà indicizzato da google, ma non ci concede controllo granulare sulla VESTE GRAFICA. Dovrai scaricare un "Tema" dai molti disponibili gratuitamente online, sperando di trovare tra questi uno che ti calzi a pennello.
Ma ecco qui il primo sacrificio.
Se vuoi PERSONALIZZARE IL TEMA, dovrai:

  1. Pagare un consulente; oppure:
  2. Metterti a studiare scrupolosamente i manuali wordpress + il linguaggio html/css; oppure:
  3. Acquistare un tema "fatto bene", di quelli che forniscono un box-codice per ogni variabile... e un tema siffatto costa proporzionalmente di più.

E' chiaro che questa soluzione è ridondante.
ESISTE GIA' UN CODICE CHE CI PERMETTE DI PERSONALIZZARE OGNI ANGOLO DELLA NOSTRA PAGINA WEB, e questo codice - il più semplice che l'umanità abbia mai inventato, non è il meta-linguaggio wordpress, bensì il linguaggio-html/css.
Insomma, i del web-designer del globo si sono spezzati in due team e gareggiano l'uno a rendere sempre più performante il linguaggio html/css, e l'altro a rendere più performante la piattaforma wordpress, la cui funzioni più sofisticate possono essere anche a pagamento!

Processwire interviene nella questio semplificando enormemente le api di aggancio di NUOVI CONTENUTI DINAMICI alla vecchia, tradizionale, pagina web scritta in originario... "primitivo" linguaggio html.
Allora processwire non ti dispensa dal conoscere l'html/css, ti dispensa dal conoscere ANCHE la logica wordpress e ti fornisce api più semplici da gestire di quelle wordpress.
Per questo motivo, se vuoi pubblicare un articolo online con processwire, purtroppo NON BASTA CHE TU INIZI A SCRIVERE il "diario".
Le pagine di un sito-processwire constano sostanzialmente di 2 parti:

Se hai idee e parole meravigliose, ma non la loro veste grafica, non potrai pubblicare assolutamente nulla online con Processwire, giacchè processwire non manda in giro nel web testi "nudi". Ciò per cui urge tu apprenda subito le arti di "sartoria" del byte, ovvero il linguaggio html/css, almeno nella sua forma basica.
NON TI ALLARMARE, abbiamo detto che il codice html/css è il più semplice che l'umanità abbia (finora) inventato in fatto di web-design!

Processwire emerge dalla risoluzione di un compromesso, quel compromesso cui giungono gli autori più creativi quando giungono ad avere sete di maggiore LIBERTA' DI MANOVRA. I temi-wordpress li puoi scaricare in un click, davvero! Ma se ti salta qualche grillo per la testa e cominci a desiderare "l'impossibile", ad esempio una frase od un colore o una immagine proprio in quel punto li della "tela" (il desktop) e non in un altro punto deciso anni prima da qualcun'altro, o 2-3 temi per lo stesso sito in modo da dare vestiti diversi a pagine diverse, ebbene, allora dovrai immediatamente correre ad imparare 1) il meta-linguaggio wordpress, i suoi manuali, e ovviamente 2) ANCHE il linguaggio html/css.
Non conviene allora imparare ad usare Processwire, che ti richiede di imparare soltanto l'html/css.
In ultimo ma non ultimo, rispetto a wordpress il "core leggero" di processwire corrisponde a un tempo di caricamento delle pagine del nostro sito piacevolmente più breve.